Migrazioni e cittadinanza interculturale

Pur registrando un rallentamento dovuto al persistere della crisi economica, il fenomeno migratorio si è costantemente intensificato anche negli ultimi anni , e le stime per i prossimi decenni indicano che la migrazione resterà uno dei temi di maggior impatto sia nei Paesi di destinazione sia in quelli di provenienza . Da qui la crescente attenzione di ICEI nei confronti del tema delle migrazioni e della coesione sociale, inserito in un’ottica locale/nazionale ma anche in un più ampio contesto globale che includa i Paesi del Sud del mondo. ICEI ha identificato quindi due assi di intervento: “Migrazioni” e “Cittadinanza interculturale”, con l'obiettivo da una parte di promuovere il ruolo positivo delle migrazioni, valorizzando le opportunità di cui il migrante è portatore, dall'altra di favorire percorsi di inclusione sociale e/o economica in Italia e in Europa, basati su un approccio interculturale e bidirezionale, per fasce vulnerabili di popolazione (migranti e no).

Gli assi di intervento sono:

  • Percorsi di cooperazione a supporto del ritorno dei migranti e del reinserimento nei Paesi d’origine, in un’ottica di valorizzazione del loro contributo allo sviluppo locale.
  • Percorsi innovativi di inserimento lavorativo e di inclusione sociale, in sinergia con altri soggetti del territorio – pubblici e privati, profit e no profit, a livello locale (Milano), nazionale ed europeo – sviluppando azioni coordinate: dalla formazione fino alla sperimentazione di iniziative micro-imprenditoriali.
  • Azioni di supporto e interazione con le comunità straniere (associate o no), di recente immigrazione e no, che permettano a tali comunità di essere protagoniste attive nel contesto locale, in un’ottica di processo che vada oltre la singola iniziativa progettuale.
 

  • Immagine banner sito_da aggiornare con nuove foto

    Giovani: nuovi narratori e attori della Cooperazione allo Sviluppo

    Il progetto vuole contribuire ad aumentare, nei giovani italiani la conoscenza degli Obiettivi di Sviluppo Sostenibile (SDGs), ancora non conosciuti dalla maggioranza degli under 40 e creare un maggior consenso sul ruolo e importanza della cooperazione allo sviluppo per la risoluzione delle grandi questioni globali, tra cui nello specifico quelle

  • Foto formazione con Daniel_MI

    #iorispetto

    Il discorso d’odio (hate speech) si riferisce all’insieme di tutte le forme di espressione che giustificano l’odio razziale, la xenofobia, l’antisemitismo ed altre forme di odio basate sull’intolleranza (Consiglio d’Europa 2016). L’obiettivo generale del progetto è promuovere tra le giovani generazioni di cittadini la consapevolezza civica e la responsabilizzazione attiva

  • hand-1137977_640

    YARD: Youth-led Actions Rejecting Discriminations

    Il progetto mira a combattere la discriminazione, rafforzare il dialogo interculturale e il valore della diversità tra i giovani, promuovendo la cittadinanza attiva e il coinvolgimento dei giovani come protagonisti del cambiamento sociale. Per raggiungere questo obiettivo generale, i partner si scambieranno metodologie innovative di educazione non formale, utili per

  • LOGO DEF

    Upload Your Dreams

    L’obiettivo generale del progetto è quello di contribuire al miglioramento delle possibilità occupazionali dei NEET attraverso lo scambio di buone prassi e la messa in pratica di metodologie WBL (work-based-learning) nelle città delle 4 nazioni coinvolte nei seguenti stati europei: Italia, Ungheria, Slovenia e Belgio.

  • CORPORATE IMAGE

    Me4Change

    L’obiettivo del progetto Me4Change è creare, migliorare e favorire una ampia disseminazione dei programmi di supporto per i giovani imprenditori migranti, promuovendo dunque un ambiente dove possano coltivare opportunità, accrescere conoscenze e competenze, e avviare imprese di successo.

  • Immagine quadrata

    Social Day: nuovi cittadini dal locale al globale

    Il Social Day nasce dalla volontà di supportare i giovani nel vivere il territorio come soggetti attivi e non solo come fruitori di servizi. L’obiettivo del progetto è accompagnare i ragazzi, tramite un percorso formativo, a realizzare in una giornata simbolica a livello nazionale, lavori sociali per la propria comunità.

  • Bowling_senza_barriere

    Bowling senza barriere

    Il progetto contribuisce a dare risposte innovative e durature ai bisogni di sviluppo dell'aggregazione sociale e della promozione di nuove relazioni tra ragazzi e ragazze, anche provenienti da aree ed esperienze personali differenti, per esempio persone con disabilità e minori stranieri non accompagnati.

  • Foto: Kim Talacay

    Multi-sectorial partnership for capacity development to enhance entrepreneurship opportunities for vulnerable youth in Milan, Lisbon and Madrid

    Il partenariato composito e transnazionale del progetto si propone di offrire percorsi di formazione e incubazione a 80 giovani aspiranti imprenditori, con focus sull’imprenditoria sociale e le nuove tecnologie.

  • IN^3 (INcuba): INcubazione di imprese di INnovazione sociale per l’INclusione socioeconomica giovanile

    L’obiettivo generale del progetto IN3 è di contribuire all’attuazione di pratiche innovative in materia di sostegno all’imprenditoria per l’inserimento occupazionale dei giovani vulnerabili (18-35 anni) nel territorio milanese.

  • Bowling_Scuola_2

    Bowling e Scuola

    Il progetto Bowling e Scuola intende lo sport come strumento di aggregazione giovanile e contribuisce a dare risposte innovative e durature ai bisogni di sviluppo della promozione di nuove relazioni tra coetanei, anche provenienti da aree ed esperienze personali differenti, con un’attenzione particolare agli studenti di aree marginali.