Strumenti

Per raggiungere i propri obiettivi ICEI ha collaudato negli anni una serie di strumenti, che hanno permesso di consolidare il proprio metodo di lavoro; dall’altro lato, le nuove sfide che ICEI si propone di affrontare sono uno stimolo per sviluppare ulteriormente strumenti che finora sono stati solo in parte approcciati e che ICEI si propone di approfondire.

Formazione

Formazione a favore di piccoli produttori rurali, agenti di turismo, micro-imprenditori, studenti, migranti, gruppi vulnerabili di popolazione ma anche autorità pubbliche, istituzioni locali, organizzazioni della società civile. La formazione è valorizzazione delle risorse e del capitale umano delle comunità con cui ICEI lavora: diventa in questo modo uno strumento per lo sviluppo, favorendo sia un supporto in termini di know-how tecnico, che trasferisce conoscenze per radicarle nel processo di sviluppo in modo duraturo nel tempo, sia la consapevolezza dei propri bisogni e diritti.

Fare impresa sociale

Investire nello sviluppo della vocazione e delle capacità imprenditoriali è essenziale affinché i benefici dei progetti di cooperazione non si esauriscano con la fine dei progetti e del flusso di aiuti, come a volte accade.
ICEI ha maturato la convinzione che, per fare la differenza e costruire sostenibilità vera, siano indispensabili alcuni presupposti di base. Tanto nei progetti di sviluppo esteri come in quelli in Italia, il contrasto alla marginalizzazione e all’esclusione dalla vita economica sperimentate dai nostri beneficiari può essere efficace solo se le persone sono in grado di inserirsi o di reinserirsi nel mercato del lavoro, per riacquisire quella dignità che può essere data solo dall’essere in grado di provvedere a sé e ai propri cari (in termini di salute, alimentazione, educazione e così via). Tale inclusione viene accompagnata da ICEI attraverso lo sviluppo di capacità per l’auto-impiego e la micro-imprenditorialità. “Fare impresa sociale”, dunque, come strumento per l’inclusione sociale ed economica, la generazione di reddito e il miglioramento della qualità di vita dei beneficiari.

Partecipazione dal basso

ICEI lavora con le comunità locali costruendo reti tra popolazione, autorità, mondo economico e dell’impresa, società civile e associazionismo, per garantire la partecipazione e la centralità delle comunità nei processi di sviluppo, creando le condizioni affinché esse siano protagoniste attive. ICEI lavora “con” la popolazione e non “per” la popolazione. Dalle associazioni di agricoltori, alle cooperative, alle federazioni, alle società (no profit o profit), a reti informali di animazione territoriale e sociale, il tutto in funzione della garanzia di un senso di ownership degli interventi e dei processi che animiamo.

Spin-off progettuali

I progetti spesso diventano laboratori di idee e di sperimentazione di modelli, costruiti insieme e a partire dall’esperienza e dagli stimoli del territorio, dei partner, dello staff, dei beneficiari. Si creano così circoli virtuosi che portano a spin-off di progetto, sotto forma di associazioni, cooperative, imprese sociali, aziende. ICEI prende spesso parte attiva negli organi decisionali (Comitati Direttivi, Consigli di Amministrazione) di queste realtà, operando a garanzia dei beneficiari, con l’obiettivo di favorire la sostenibilità nel tempo e nel mercato delle iniziative. In particolare, la partecipazione di ICEI è volta ad accompagnare i beneficiari, investendo nella loro formazione non solo tecnica ma anche gestionale, amministrativa e manageriale, con un approccio che coniughi la necessità di sopravvivere nella “giungla” del mercato con l’imprescindibile dimensione sociale.